noi compriamo auto
Cinema

The Killing Of A Sacred Deer: finalmente una data d’uscita

Arriverà il 25 aprile il nuovo film di Yorgos Lanthimos con Nicole Kidman e Colin Farrell

A quasi un anno dal debutto a Cannes, finalmente The Killing Of A Sacred Deerdi Yorgos Lanthimos ha una data di uscita anche in Italia: sarà il 25 aprile, distribuito da Lucky Red. Nel frattempo il regista greco ha già quasi concluso il suo nuovo film, The Favourite, ambientato nell’Inghilterra dell’Ottocento con Emma Stone, Nicholas Hoult e Rachel Weisz. Ma cos’è esattamenteThe Killing Of A Sacred Deer? Un horror psicologico in cui il protagonista, il dottor Steven Murphy (Colin Farrell), è un cardiochirurgo di successo con una vita perfetta. Sposato con Anna (Nicole Kidman), anche lei medico, vive in una bellissima casa con i due figli, Bob, 12 anni, e Kim, 14 anni. Quell’esistenza perfetta però comincia a sgretolarsi quando Murphy inizia a occuparsi di un orfano, Martin (Barry Keoghan, con Farrell nella foto qui sotto) la cui presenza invaderà sempre più la vita del dottore.

Nato ad Atene, classe 1973, Yorgos Lanthimos ha dichiarato di essersi ispirato alla cultura classica per The Killing Of A Sacred Deer: il titolo sarebbe infatti ispirato a Ifigenia di Euripide. Nella tragedia greca, Agamennone – affinché i greci potessero partire alla volta di Troia per lavare l’onta che Paride inflisse a Menelao – decideva di sacrificare la figlia Ifigenia, ma quando l’uomo era pronto a levare il pugnale sulla figlia, interveniva Afrodite, sostituendo alla ragazza un cervo (deer, appunto) sacrificato al suo posto.The Killing Of A Sacred Deer è il secondo film con Colin Farrell e Nicole Kidman dopo L’Inganno, mentre Lanthimos aveva già lavorato con Farrell in The Lobster. Come sempre, grande attenzione del regista greco alla colonna sonora – pubblicata da Milan Records – in cui mescola musica sacra, jazz e contemporanea, tra brani della compositrice finlandese Janne Rättyä e pezzi dell’autore inglese Johnnie Burn. Qui sotto un assaggio dello score in attesa del film:

Show More
Close